IULM

 ita eng

PATRIMONI STORICO-ARTISTICI E PAESAGGI CULTURALI - I MODULO
Obiettivi Formativi del corso
Le vie nel Medioevo, percorse da pellegrini, monaci, papi, sovrani, mercanti, guerrieri e artisti, hanno contribuito in maniera decisiva a ‘scrivere la storia’ e a ‘disegnare il paesaggio’, a creare un quadro simbolico di riferimento culturale.
Camminando virtualmente su questi antichi tracciati e in particolare sostando in alcune tappe significative, il corso intende fornire lineamenti di storia dell’arte (IV-XIV secolo), analizzare il rapporto tra strade e vicende artistiche nel Medioevo, sviluppare una sensibilità al paesaggio culturale.
Programma del Corso
C’era una volta un pellegrino: viaggio al centro deI Medioevo

Sulla base delle nuove tendenze del turismo culturale e della valorizzazione del territorio, il I modulo del corso “Patrimoni storico-artistici e paesaggi culturali” affronterà i temi del viaggio, quello reale ma anche quello simbolico, e della strada nel Medioevo.
Si presterà attenzione ad alcuni itinerari da percorrere a tappe, frequentati tra varie difficoltà dal’uomo medievale, che possono essere oggi vissuti e apprezzati dal turista del XXI secolo.
In particolare verranno ripercorse, talvolta con l’aiuto di illustri personaggi (la devota Egeria, l’arcivescovo di Canterbury, Sigerico, l’arcivescovo di Santiago de Compostela, Diego Gelmírez), ‘le vie della fede’ che portavano a mete obbligate dei pellegrinaggi: Gerusalemme, Roma e Santiago de Compostela.
Roma costituirà un osservatorio privilegiato: da custode delle memorie apostoliche al primo giubileo nell’anno 1300, la città infatti permette di affrontare punti critici quali la stratificazione delle fasi storiche, le trasformazioni urbanistiche, il rapporto con l’antico, oltre ad offrire l’occasione di analizzare alcuni interventi significativi nella produzione architettonica e artistica dall’età paleocristiana al periodo definito Gotico.
Alla città papale si affiancheranno altre mete come Gerusalemme, Costantinopoli, Santiago, alcuni centri sul cammino per Compostela e altri sulla cosiddetta Via Francigena, o meglio, sulle Vie Francigene.
Metodi didattici
Lezioni frontali.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L’esame consiste in una prova orale.
Testi di Riferimento
Testi obbligatori

Dispensa (contributi di: SCHIAVI Luigi Carlo, STOPANI Renato e altri). La dispensa sarà disponibile presso la Libreria IULM all’inizio del corso.

Presentazioni ppt fornite dalla docente (disponibili alla fine delle lezioni sulla Community IULM).





Testi consigliati


GRECI Roberto (a cura di), Itinerari medievali e identità europea, CLUEB, Bologna, 1998

QUINTAVALLE, Arturo Carlo, La strada Romea, Silvana Edizione, Milano, 1975

QUINTAVALLE, Arturo Carlo (a cura di), Le vie del Medioevo, Electa, Milano, 2000

Romanico padano, Romanico europeo, Artegrafica Silva, Parma, 1983

STOPANI Renato, La Via Francigena. Una strada europea del Medioevo, Le Lettere, Firenze, 1988 (e ristampe successive)