IULM

 eng ita

FILMOLOGIA
Obiettivi Formativi del corso
Il corso si propone di fornire agli studenti la conoscenza teorico-critica dei problemi connessi allo statuto di credibilità delle immagini, nello scenario caratterizzato da intermedialità e intertestualità, sullo sfondo della convergenza generata dalla rivoluzione digitale.
Programma del Corso
Dopo un excursus teorico sullo statuto dell’immagine, sui problemi dell’intertestualità e dell’intermedialità, e sul nesso realtà-finzione nel sistema mediatico contemporaneo, il corso si concentrerà sull’analisi di alcuni casi emblematici e paradigmatici, circa l'indecidibilità dell'immagine nel cinema contemporaneo.

ATTIVITA' DIDATTICA INTEGRATIVA
Antonio Scurati

Il programma sarà integrato da due corsi integrativi: uno tenuto dal prof. Antonio Scurati sul rapporto fra cinema, media e guerra, l'altro su: "Il thriller digitale: le nuove regole della suspense".

Lo studente sarà tenuto a seguire almeno uno dei due corsi integrativi.
Metodi didattici
Le lezioni cattedrattiche saranno integrate da esercitazioni e corsi integrativi che svilupperanno in chiave seminariale alcune delle problematiche proposte. Gli studenti potranno preparare elaborati scritti di approfondimento personale che verranno valutati ai fini dell’esame.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L’esame consiste in una verifica orale delle competenze acquisite dallo studente con la frequenza al corso, l’analisi dei film proposti e lo studio dei testi indicati nella bibliografia.
Testi di Riferimento
Testi Obbligatori
Gli studenti frequentanti dovranno integrare gli appunti del corso con la preparazione dei seguenti testi:
1. ELSAESSER T. e HAGENER M., Teoria del film. Un’introduzione, Einaudi, Torino 2009 OPPURE
MONTANI P., L’immigrazione intermediale, Laterza, Bari, 2010
2. MARINEO F., Il cinema nell’era dell’intermedialità: Redacted di Brian de Palma, in CANOVA Gianni (a cura di), Drammaturgie multimediali, Unicopli, Milano 2009
3. DE GIUSTI L. (a cura di), Immagini migranti. Forme intermediali del cinema nell’era digitale, Marsilio, Venezia 2008 (pagg. da 9 a 92, più altri 2 saggi a scelta di quelli che compongono il volume)

Inoltre dovranno preparare un testo scelto tra i seguenti:
- SONTAG S., Davanti al dolore degli altri, Mondadori, Milano 2003
- MIRZOEFF N., Guardare la guerra. Immagini del potere globale, Meltemi, Roma 2004
- ZIZEK Slavoj, Benvenuti nel deserto del reale, Meltemi, Roma 2002
- SCURATI A., Televisioni di guerra. Il conflitto del Golfo come evento mediatico e il paradosso dello spettatore totale, Ombre Corte, Verona 2003
- AA.VV., I film in tasca. Videofonino, cinema e televisione, Felici Editore, Pisa 2009
- PEZZANO S. e FURCI M. (a cura di), Blue lit stage. Realtà e rappresentazione mediatica della tortura, Mimesis, Milano 2009
Gli studenti non frequentanti dovranno integrare la bibliografia prevista per i frequentanti con la preparazione obbligatoria del testo:
- BERTETTO P.,Lo specchio e il simulacro. Il cinema nel mondo diventato favola, Bompiani. Milano 2007


Testi consigliati
Tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, dovranno inoltre portare all’esame l’analisi dei seguenti 7 film, integrati da altri 5 scelti liberamente dallo studente, in quanto ritenuti pertinenti e significativi rispetto alle problematiche e ai contenuti analizzati nel corso:

- Inception (2010) di Christopher Nolan
- Il regista di matrimoni (2006) di Marco Bellocchio
- Redacted (2008) di Brian De Palma
- Flags of our Fathers (2007) di Clint Eastwood
- Il divo (2008) di Paolo Sorrentino
- S1m0ne (2002) di Andrew Niccol
- The Village (2004) di M. Night Shyamalan.
La preparazione andrà infine completata con la lettura e analisi, a scelta, di uno dei seguenti romanzi:
- SORRENTINO P., Hanno tutti ragione, Feltrinelli 2010.
- PICCOLO F., La separazione del maschio, Einaudi 2008.
- CANOVA G., Palpebre, Garzanti 2010.
- STARNONE D., Fare scene, Minimum Fax 2010.
- SARAMAGO J., L'uomo duplicato, Feltrinelli 2010.